Ecologia

Ecologia

Eurogest Multiservice è anche tecnologia ed attenzione all’ambiente: risalgono, infatti, al 2001 i primi tre mezzi a metano, su una flotta totale allora di cinque, utilizzati per il servizio di corriere bancario. Prima dismessi e successivamente reintegrati del 2006 – 2007, i furgoni a metano, completamente full-optional, sono oggi sei, su un totale di diciotto. Si tratta di mezzi nuovi, che vengono sostituiti ogni ventiquattro mesi: il tutto per poter disporre sempre di furgoni in ottime condizioni al fine di ridurre al minimo la possibilità di guasti tecnici.

Eurogest, infatti, affronta la sfida del metano, nonostante la rete distributiva in Trentino - Alto Adige sia carente e l'impossibilità di self service nel rifornimento, costringa autisti e dipendenti a rispettare precise tabelle di marcia. Con una rete di stazioni di servizio più completa, invece, sarebbe immaginabile convertire quasi l'intero parco auto a metano, diminuendo soprattutto le emissioni di anidride carbonica ed ossidi di azoto ed azzerando quelle di polveri sottili, ma anche consentendo un abbattimento dei costi superiore al trenta per cento.

I mezzi, inoltre, sono sottoposti a manutenzione predittiva e dotati di un sistema GPS in grado di consentire un check, in tempo reale, delle condizioni del veicolo: grazie a questo tipo di gestione del parco mezzi, i furgoni non sono mai in ritardo!

A tutela del nostro patrimonio umano, infine, svolgiamo un’attività continua di formazione del personale che va da momenti ludico-educativi, come l’Eurogest Trophy, una gara di kart che si tiene sul circuito di Vadena, ai corsi di Guida sicura, sempre presso il Safety Park di Bolzano, una struttura all’avanguardia che impiega, sulle sue cinque piste, le più moderne ed innovative tecnologie per formare e perfezionare i conducenti di qualunque tipo di veicolo.

 

NOI, NEL NOSTRO PICCOLO, CERCHIAMO DI FARE IL MEGLIO!